Spread the love

    Arte Cultura e Territorio

    Cantina Di Solopaca

    Cantina Di Solopaca il fiore all’occhiello della valle Telesina “Il Sogno di 600 Viticoltori”.

    Una delle cooperative Agricole più antiche della Campania, ai primi posti nella produzione di vini regionali, primo vino nel Sannio ad aver ottenuto il riconoscimento di origine controllata (D.O.C.). Lo stabilimento negli anni ha saputo creare eccellenze che hanno portato a conoscere i vini di Solopaca in tutto il Mondo.

    La Torre Normanna

    Uno dei pochi resti dell’antica Telesia dopo il terremoto del 1349, il tempo ha lenito le ferite e nel 1992 furono iniziati gli scavi archeologici per riportare alla luce i ruderi conservati delle prime assise di fondazione della Cattedrale, presso la quale sorgeva il palazzo vescovile. Oggi grazie ai tanti volontari che promuovono il territorio, tra cui la Pro Loco Telesia e in particolar modo “Paolo Cazzullo”, è diventata meta e attrazzione per i tanti turisti che continuano a visitare la nostra splendida cittadina.

    La Cantina di Solopaca

    La cantina di Solopaca

     

    La Cantina di Solopaca e le sue meraviglie.

    Una delle cantine più rinomate del territorio Sannita, fondata nel 1966, presente ormai sul mercato con diverse varietà di vini, ad oggi questa cantina ha fatto e continua a fare la storia del nostro territorio. Tra la storia di questa cantina va ricordata l’alluvione del 2015 che ha messo in ginocchio lo stabilimento ma ha rafforzato l’unione e lo spirito dei soci.

    Tra i principali vini prodotti non possiamo far a meno di ricordare il Rosso Superiore D.O.P. la Falanghina  del Sannio D.O.P. e gli spumanti Madrigalis e lo spumante brut di Falanghina.

     

    Area Pic-Nic

    Parco del grassano

    Parco  “Rio Grassano”

    Il Parco del Grassano, a soli 900 metri da Telese Terme e 1500 metri dal bed and breakfast Magico Riposo, è una perla naturalistica conosciuta fin dai tempi degli antichi, incastonato nella suggestiva valle telesina.Tra vestigia romane, castelli medievali e caratteristici paesini si rivela un’oasi che regala la possibilità ai bambini ed adulti di avvicinarsi alla magia della natura.Attraversato dalle acque cristalline del fiume Grassano che presta il nome all’intero parco.

    Un luogo affascinante, ricco di scorci incantevoli e giochi di trasparenza.Tutto da vivere grazie alle nuove strutture come il ristorante, l’area giochi, le canoe e la possibilità di pranzare all’aperto nelle aree picnic.Il Parco del grassano è una tappa irrinunciabile per chi ama divertirsi nel rispetto della natura o è alla ricerca di una giornata di assoluto relax.Il modo migliore per apprezzare la particolare trasparenza delle acque del Rio Grassano è navigarlo in canoa o in kayak. Il torrente dalle acque gelate, provenienti da sorgenti del Matese, attraversa l’intero parco che si estende per 120.000 mq. Un habitat perfetto per lontre, nutrie e uccelli acquatici, ma non per i pesci a causa delle basse temperature. Al centro del parco l’Area Pic-Nic, è a disposizione di tutti coloro che desiderano pranzare all ‘aperto senza rinuncaire a tutti i confort!

    Cosa visitare nelle vicinanze.

    Le Gole Di Caccaviola

    Nel beneventano uno dei percorsi naturalistici più belli della Campania.Un percorso che si articola in un crescendo di scenari naturali incantevoli, tra cascate d’acqua limpida che rompono il silenzio di una natura incontaminata, tra piscine naturali dove i raggi del sole filtrano tra le imponenti pareti rocciose e i rami di una vegetazione ancora selvaggia creano giochi di luce spettacolari. Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci.

    Paleolab

    Museo del parco Geopaleontologico di Pietraroya. Ai margini orientali dell’Altipiano del Matese, il PaleoLab di Pietraroja nasconde un’esperienza emozionante: un magico ascensore capace di trasportare indietro nel tempo, in un passato lontano 100 milioni di anni, quando il Matese era una laguna tropicale popolata da pesci e rettili. Tra loro, anche un piccolo dinosauro: lo Scypionix Samniticus, per gli amici “Ciro”.

    Museo delle Farfalle

    Collezione donata al comune di Guardia Sanframondi nel 1990, consta di circa 1000 esemplari di Lepidotteri, suddivisi in 250 specie diverse provenienti da tutto il mondo. Lo spazio espositivo, esteso su una superficie di oltre 400 mq, è strutturato in teche trasparenti che consentono la visione integrale delle farfalle e si articola in 5 percorsi: temporale, ambientale, geografico, scientifico, ecologico.

    ………….E ancora

    Il Parco dei Dinosauri

    Un oasi naturale in cui sono stati ricreati a grandezza naturale tanti Dinosauri, qui potrete trascorrere una giornata indimenticabile avvicinandovi alla conoscenza di un mondo affascinante come quello dell’era giurassica, agli albori della vita sul nostro pianeta.

    La Reggia di Caserta

    Dimora storica appartenuta alla casa reale dei Borbone di Napoli, proclamata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Conosciuta in tutto il mondo per la sua bellezza e la sua maestosità, la più grande residenza reale al mondo, assolutamente da visitare i Giardini Reali.

    Pietralcina

    Casa natale di Padre Pio, qui il tempo sembra essersi fermato, paesino ricco di storia. Da visitare il Centro Storico, la casa di Padre Pio meta ogni giorno di tanti pellegrini e la cappella a Piana Romana dove il Frate amava raccogliersi in preghiera.
    Arte, cultura e territorio ultima modifica: 2015-10-12T22:35:03+02:00 da Magico Riposo